Unbrick WDR3600 with Windows 8.1/Windows 10

Unbrick WDR3600 – Windows 8.1/ Windows 10

Unbrick WDR3600
Unbrick WDR3600

Unbrick WDR3600 Update 30/05/2016: La stessa procedura lo fatta per recuperare un altro router wdr3600, dove però c’era la versione nuova di openwrt ossia la “Chaos Calmer” Vi ricordo come sempre che questo blog si regge in piedi solo grazie alle Vostre donazioni, e solo così possiamo proporvi aggiornamenti ed altro.

Unbrick WDR3600
In questo post vedremo come recuperare (unbrick) un TP-Link TL-WDR3600 dopo un aggiornamento mal riuscito del firmware, la procedura è stata fatta con Windows 8.1 (64bit). Il video parte dallo smontaggio del router fino ai comandi principali da dare; per ovvi motivi di tempo non ho potuto farvi vedere tutti i passaggi a video, ma qui di seguito troverete tutta la procedura.

Unbrick WDR3600

 

1)Acquistare i 4 pin connector che dovrete saldare nel punto indicato nella foto qui di seguito(clicca sulla foto per ingrandire):

 

2)Acquistare il cavetto apposito per poter riprogrammare il router: PL2303HX – Convertitore modulare a cavo, da USB a TTL Unbirck WDR3600 - PL2303HX - Convertitore modulare a cavo, da USB a TTLUnbrick WDR3600

Scaricare i Driver adatti per Windows 8.1/Windows 10 (che dovrete installare comunque a mano tramite la seguente procedura):

0. collegare il cavo acquistato ad una porta usb libera del vostro pc e lasciare che windows 8.1/ Windows 10 faccia le sue cose alla cazzo di cane :).
1. Scaricare il driver Profilic_Win8_x64_x86 ed estrarlo
2. Aprire Gestione Dispositivi. Espandere Porte (COM & LPT)
4. selezionare il dispositivo “Prolifc USB a seriale Comm Port” e selezionare Proprietà
5. Selezionare scheda Driver
6. Fare clic su Aggiorna driver
7. Scegliere Cerca sul computer il software del driver 8. Selezionare “Scegli manualmente da un elenco di driver di dispositivo nel computer”
9. Fare clic su Disco
10. Scegliere la cartella in cui è stato estratto dal file zip scaricato.
11. Scegliere file “ser2pl.inf” e fare clic su Apri
12. Fare clic su OK
13. Dopo aver installato correttamente riavviare il PC.

Al riavvio impostate correttamente la porta seriale del dispositivo (come da foto, tenendo presente che nel vostro PC, potrebbe non esserci scritto “COM3” come nel mio, ma una porta diversa, in ogni caso segnatevi da una parte quella porta che dovrete poi inserire su Putty successivamente):

Unbrick WDR3600

 

3)Scaricare il firmware da rimettere nel router: 4)Scaricare Putty Una volta scaricato e installato correttamente impostate come dalle foto qui di seguito (le foto indicano i settaggi da fare su “Putty”):

Unbrick WDR3600

unbrick WDR3600: Settaggi Putty unbrick WDR3600: Settaggi Putty

tenendo sempre presente che al posto di “COM3” dovrete mettere quella che vi indicava, una volta installato, il driver corretto per il cavetto.

 

5)Scaricare il programma TFTPD:(32 o 64bit a seconda del vostro sistema operativo)

6)Impostare la scheda di rete (TCP/IPv4) del vostro pc su: indirizzo ip: 192.168.0.5 Subnet mask: 255.255.255.0 per il resto lasciate tutto vuoto senza inserire nulla, fatto questo cliccate su OK.

7)Rinominate il file del firmware scaricato in precedenza, ossia “openwrt-ar71xx-generic-tl-wdr3600-v1-squashfs-sysupgrade.bin” in “code.bin” (questo per facilitarvi nel momento di scrivere i vari comandi su Putty) e poi copiatelo in una cartella creata per l’occasione che chiameremo “router”.

8)Fate in modo che il programma TFTPD sia in ascolto sulla scheda di rete che avete settato al punto 6, in pratica dovrà essere settato come nelle seguenti foto:

unbrick WDR3600 unbrick WDR3600

Unbrick WDR3600

9)Dalle impostazioni del firewall di windows(o di un altro eventuale firewall in vostro possesso), fate in modo che il programma TFTPD possa avere connessioni in entrata e uscita nella vostra LAN, altrimenti tutta la procedura indicata a partire dal punto 11, non andrà a buon fine.

10)collegare i 3 pin dell’estremità del cavetto (TXD,RXD e GRD) in questo modo: il pin della massa a terra (GRD) sul rispettivo pin presente nel router, il pin del TXD va collegato al pin RX sul router, il pin del RXD va collegato al pin TX del router. NON COLLEGATE IL PIN DEL VCC! IN QUANTO ALIMENTEREMO IL ROUTER ATTRAVERSO IL PROPRIO ALIMENTATORE, QUESTO PER EVITARE DI FRIGGERE IL CHIP!

Unbrick WDR3600

11)Collegare ora il cavo lan alla porta 1 dietro al router, alimentare il router e aprire putty e fare in modo di collegarsi alla seriale a cui corrisponde il cavetto usb.. se avete fatto tutto correttamente dovreste avere delle scritte che scorrono velocemente, nel momento in cui a video su putty vedete la scritta simile a questa:

No valid address in Flash. Using fixed address : cfg1 0xf cfg2 0x7114 eth0 up eth0 Autobooting in 1 seconds## Booting image bf0200000…

siate veloci come la luce, nel digitare la scritta: tpl e premete subito invio; sicuramente non riuscirete a farlo al primo colpo, non disperate, il router una volta arrivato al punto dell’errore finale, ripartirà da capo con le stesse scritte fino a farvi rivedere nuovamente quella riga (eventualmente potete spegnere e riaccendere il router, se avete fretta).

Una volta che siete riusciti a digitare la scritta e a premere invio, dovreste avere un prompt simile a quelli che trovate su linux. (state attenti a scrivere bene i comandi qui di seguito, e se sbagliate, non usate l’apposito tasto per tornare indietro,in quanto, anche se a video sembra procedere tutto bene, in realtà avrete aggiunto caratteri inutili al comando, che vi porterà ad inevitabili errori!).

setenv ipaddr 192.168.0.3 e premere Invio (questo comando assegna un ip temporaneo al router!) setenv serverip 192.168.0.5 e premere Invio (questo comando indica al router l’ip del server tftp, nel nostro caso il nostro PC) printenv e premere Invio (questo comando “stampa” a video le impostazioni per controllare che tutto sia in regola) a questo punto a video dovreste avere una serie di scritte simili a queste:

bootargs=console=ttyS0,115200 root=31:02 rootfstype=squashfs init=/sbin/init mtd parts=ath-nor0:256k(u-boot),64k(u-boot-env),6336k(rootfs),1408k(uImage),64k(mib0 ),64k(ART) bootcmd=bootm 0x9f020000 bootdelay=1 baudrate=115200 ethaddr=0xba:0xbe:0xfa:0xce:0x08:0x41 dir= lu=tftp 0x80060000 ${dir}u-boot.bin&&erase 0x9f000000 +$filesize;cp.b $fileaddr 0x9f000000 $filesize lf=tftp 0x80060000 ${dir}db12x${bc}-jffs2&&erase 0x9f050000 +0x630000;cp.b $file addr 0x9f050000 $filesize lk=tftp 0x80060000 ${dir}vmlinux${bc}.lzma.uImage&&erase 0x9f680000 +$filesize;c p.b $fileaddr 0x9f680000 $filesize stdin=serial stdout=serial stderr=serial ethact=eth0 ipaddr=192.168.0.3 serverip=192.168.0.5 Environment size: 682/65532 bytes db12x>

Segnatevi da parte i caratteri che vedete dopo la scritta “bootcmd=bootm” ossia nel mio caso: 0x9f020000 A questo punto ora dobbiamo dare il seguente comando: erase 0x9f020000 +7c0000 e premete invio. (dove 0x9f020000 nel mio caso è quello che appare dopo “bootcmd=bootm” tra l’ultimo 0 e il + c’e uno spazio!) appena il router ha fatto le sue cose, tenete d’occhio la riga finale: dovrebbe apparire: “Erased 124 sectors” che indica che è tutto ok. Ora passiamo al comando successivo: tftpboot 0x81000000 code.bin e premete invio

Using eth0 device TFTP from server 192.168.0.5; our IP address is 192.168.0.3 Filename ‘code.bin’. Load address: 0x81000000 Loading: ########################################################## ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ################################################################# ############################ done Bytes transferred = 8126464 (7c0000 hex)

ora scrivete: cp.b 0x81000000 0x9f020000 0x7c0000 e premete Invio Vi apparirà la seguente scritta:

Copy to Flash… write addr: 9f020000 done

ora potete dare l’ultimo comando: bootm 0x9f020000 e premete Invio appariranno una serie di scritte e alla fine dovreste avere una schermata come questa:

procd: – init complete – reset BusyBox v1.22.1 (2014-09-20 22:01:35 CEST) built-in shell (ash) Enter ‘help’ for a list of built-in commands. _______ ________ __ | |.—–.—–.—–.| | | |.—-.| |_ | – || _ | -__| || | | || _|| _| |_______|| __|_____|__|__||________||__| |____| |__| W I R E L E S S F R E E D O M —————————————————– BARRIER BREAKER (14.07, r42625) —————————————————– * 1/2 oz Galliano Pour all ingredients into * 4 oz cold Coffee an irish coffee mug filled * 1 1/2 oz Dark Rum with crushed ice. Stir. * 2 tsp. Creme de Cacao —————————————————– root@OpenWrt:/#

a questo punto prima di spegnere Putty e scollegare i cavetti dei pin provate a vedere se il router è raggiungibile via browser all’indirizzo 192.168.1.1, se vi appare la schermata che vedete verso la fine del video, siete a posto :).

Supporto al Blog!

Hai mai pensato di dare una mano alla sopravvivenza di questo progetto? Ti va di sostenere le mie attività? 🙂

Come avrete potuto notare, questo blog non ha alcun banner pubblicitario che possa sostenere almeno parzialmente i vari costi di gestione; Vi chiedo quindi una mano, attraverso una delle modalità a vostra scelta tra le seguenti:

E' possibile fare una donazione tramite un buono amazon, tramite gli acquisti su amazon o i riferimenti che trovate nei vari post presenti in questo blog, iscrivendovi ai vari servizi di Amazon (usando gli appositi link presenti in questa pagina o nel menù in alto del blog).

Se sceglierete questa modalità, vi chiediamo, senza alcun costo in più per voi, prima di fare i vostri soliti acquisti, di cliccare sull' immagine qui sotto (o nei link amazon presenti in questa pagina oppure nel menu in alto del blog) e poi, una volta caricato il sito di Amazon, potrete aggiungere al vostro carrello tutti gli oggetti che volete acquistare in quel momento e di procedere subito dopo alla conclusione dell'ordine e relativo pagamento.

Come già detto poco fa a voi non costerà nulla di più, ma Amazon ci riconoscerà una piccola percentuale sui vostri acquisti, in questo modo mi aiuterete a coprire almeno in parte i vari costi. Grazie.

Iscrivendoti a Revolut dopo aver cliccato sull' immagine qui di seguito, riceveremo entrambi 11 euro; Ti basterà aggiungere un piccolo importo al conto tramite un semplice bonifico oppure con un'altra carta di credito/debito a tua disposizione; Ti basterà verificare la tua identità (norme antiriciclaggio) ed ordinare gratuitamente la carta fisica Revolut. Dopo il tuo primo acquisto (anche di 1 solo centesimo) otterai gli 11 euro previsti da questa promozione; ma ricorda questa promozione scade il 3/11/2019.
Revolut Free


Puoi supportare il blog tramite una donazione con payoneer, inviando l'importo alla seguente mail: contatti . mdb @ gmail .com (togli di spazi per usare la mail)



Tieni presente che payoneer non consente l'invio di importi inferiori a 50 euro (o valuta equivalente).
Puoi aiutarmi anche donando dei Litecoin (LTC) inviandoli al seguente Indirizzo:
LSbny7tR414FQ6sW7mfT4nk9Gupd5QuSZL

Puoi donare se vuoi anche dei Bitcoin Core (BTC) inviandoli al seguente Indirizzo:
37zvbGJ562acg2UjfdeYffycV68sZqfBsL
Puoi dare una mano anche regalandomi uno o più prodotti della mia wishlist Amazon, non lo ha ancora fatto nessuno, Tu potresti essere il primo!.

Sicuramente conoscete Amazon o i suoi suoi servizi come Amazon Prime, Prime video, Amazon Music unlimited, Kindle unlimited e se avete la partita iva esiste anche Amazon Business ,Se volete conoscere più a fondo o provare gratuitamente questi servizi per 30 giorni vi basterà cliccare sui rispettivi link.

For UK users:


You certainly know Amazon or its services like Amazon Prime, Prime video, Amazon Music unlimited, Kindle unlimited, Amazon audible, Fire for Kids unlimited, amazon fresh, Amazon Channels and if you have the VAT number, there is also Amazon Business. If you want to learn more or try these services for 30 days for free, just click on the respective links.

Pour les utilisateurs de FR:


Vous connaissez certainement Amazon ou ses services comme Amazon Prime, Prime video, Amazon Music unlimited, Kindle unlimited, Amazon audible (Si vous avez le premier cliquez ici),Liste de mariage Amazon et si vous avez le numéro de TVA, il y a aussi Amazon Affaires. Si vous souhaitez en savoir plus ou essayer gratuitement ces services pendant 30 jours, il vous suffit de cliquer sur les liens correspondants.

Para usuarios de ES/PT:


Ciertamente conoce Amazon o sus servicios como Amazon Prime, Prime videos, Amazon Music ilimitado, Kindle unlimited, Lista de bodas de Amazon. Si tiene el número de IVA, también existe Amazon Business.Si desea obtener más información o probar estos servicios durante 30 días de forma gratuita, simplemente haga clic en los enlaces correspondientes.

Für DE-Benutzer:


Sie kennen Amazon oder seine Dienste wie Amazon Prime, Prime Video, Amazon Music unlimited, Kindle unlimited, Amazon audible, Fire for Kids unlimited, Amazon fresh, Amazon Channels und wenn Sie die Umsatzsteuer-Identifikationsnummer haben, gibt es auch Amazon Business. Wenn Sie mehr erfahren möchten oder diese Dienste 30 Tage lang kostenlos testen möchten, klicken Sie einfach auf die entsprechenden Links.

About Michele Dal Bosco

Chi sono! Mi chiamo Michele, da sempre ho la passione per internet, PC, reti, mobile network, ect. Dal 2010 ho aperto questo blog su cui scrivo i miei post. Dal 2009 non ho più un lavoro, quindi se per caso mi vuoi dare una mano concreta prosegui la lettura.Il mio blog non va avanti a costo zero: le spese sono tante, per questo il vostro contributo è fondamentale e farà la differenza tra un’informazione di qualità oppure la chiusura definitiva.Procurarti le informazioni che ti servono è la mia passione. Aiutami a farlo con una semplice donazione!. Grazie

Lascia un commento